La Russia post-sovietica. Dalla caduta del comunismo a Putin: storia della grande transizione

13,00


GENERALMENTE SPEDITO ENTRO 5 GIORNI

COD/ISBN: 9788804682363 Categoria: Tag:

Description

Dalla scomparsa dell’Unione Sovietica, la Federazione Russa s’interroga sulla propria posizione nel mondo, tra la nostalgia del passato imperiale e il ridimensionamento della nuova Russia. Le risposte a questo interrogativo sono state diverse negli anni, riflettendo, da un lato, la situazione politica ed economica interna e, dall’altro, i mutamenti del contesto strategico globale. Si è passati così dall’«occidentalizzazione» della presidenza Elcyn al cambio di rotta di Putin, con il recupero del ruolo di potenza euroasiatica, la centralizzazione e verticalizzazione del potere e la promozione dei valori considerati permanenti della civiltà russa. Questo saggio, a cura di ISPI, analizza i vari aspetti storici, economici, politici di questi passaggi cruciali, fornendo una mappa fondamentale per comprendere le complesse dinamiche di un attore di primaria importanza nell’ordine mondiale degli ultimi decenni.

Dettagli

Anno

Pagine

208

Rilegatura

Brossura con copertina morbida

Lingua

Italiano

Formato

20×13 cm

Author

AA.VV.

Editore

MONDADORI

Series

STORIA