Graffiti. Testo russo a fronte

16,50


Stratanovskij
Stratanovskij

DISPONIBILE IN 10 GIORNI

Sfoglia la lista dei desideri

Description

Con il titolo di una delle sue principali raccolte, Graffiti, la presente antologia offre un’organica scelta di testi tratti dalla produzione più recente di Sergej Stratanovskij. Classico dell’underground di Leningrado – ossia di un fenomeno letterario e filosofico che negli anni Settanta e Ottanta del XX secolo si organizzò nel sottosuolo e ramificò a tal punto da configurarsi come vera e propria seconda cultura parallela a quella ufficiale sovietica – Sergej Stratanovskij fissa il suo sguardo acuto sulla città tornata nel 1991 a ridenominarsi San Pietroburgo, rendendola sineddoche di quel continente complesso e indecifrabile che è la Russia odierna. Imperniati su un fulcro etico che li rende scabri e finanche burberi, i versi di Stratanovskij pizzicano i nervi più nudi di un paese fatto di realtà attualissime ma anche radicate in un tempo quasi astorico, ricche di squarci metafisici, concretissime nella loro fattuale tortuosità.

Dettagli

Anno

Pagine

164

Rilegatura

Brossura con copertina morbida

Lingua

Italiano, Russo

Note

a cura di Alessandro Niero

Author

STRATANOVSKIJ SERGEJ

Editore

PASSIGLI

Series

PASSIGLI POESIA