Premio Orwell 2019

Il romanzo sperimentale di Anna Burns Milkman ha vinto il premio Orwell 2019 per la narrativa politica.

Milkman è ambientato nell’Irlanda del Nord degli anni Settanta durante il periodo dei “Troubles”. La storia è raccontata in prima persona da una giovane di 18 anni che inizia una storia d’amore con un uomo sposato, Milkman, legato ai gruppi paramilitari.
È stato descritto come “sperimentale” per i suoi lunghi paragrafi e l’uso di descrizioni piuttosto che per l’utilizzo dei nomi dei personaggi.

Tom Sutcliffe, presidente della giuria e presentatore della BBC Radio 4, ha descritto il tono della narrazione del libro come “una meraviglia”: “Milkman è un libro straordinario, che registra un momento specifico ed uno specifico conflitto con una precisione brillante ma universale nel modo di raccontare di come le alleanze politiche schiacciano e deformano la nostra istintiva lealtà umana” – ha affermato il presidente Sutcliffe.

Della giuria hanno fatto parte anche Sam Leith, redattore letterario della rivista The Spectator, l’autore Preti Taneja e il dottor Xine Yao, docente di letteratura americana all’University College di Londra.

I premi Orwell sono i prestigiosi del Regno Unito per la scrittura politica. Ogni anno, la Orwell Foundation assegna premi per il lavoro che si avvicina di più all’ambizione di George Orwell di “fare della scrittura politica un’arte”.

In italiano sarà pubblicato dall’editore Keller. In lingua russa uscirà nel novembre del 2019 con il titolo Молочник.

Premio Bol'saja Kniga 2019 (shortlist)

28 Giugno 2019

"Testaments" di Margaret Atwood debutta alla mezzanotte del 9 settembre 2019

28 Giugno 2019

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *